Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio

Hornby Nick

Guanda (2019)
16 €
 9788823525184

Tom, critico musicale disoccupato, e Louise, gerontologa, sono sposati da anni e pensano di avere costruito una relazione solida, finché un «piccolo sbaglio» non li spinge sull'orlo della rottura. Andare da una consulente matrimoniale sembra essere l'unica soluzione. Prima di ogni seduta, per mettere a fuoco i punti salienti di cui discutere, marito e moglie si incontrano al pub. Ed è proprio qui, al solito tavolo, davanti a una birra e a un bicchiere di vino, che i due sviscerano il loro rapporto in un fitto, divertentissimo dialogo botta e risposta. Fra ardite metafore mediche che vedono il matrimonio come un paziente moribondo, e analogie sportive tra la vita sessuale e le prestazioni di un centometrista, prende forma una domanda capitale: e se il matrimonio fosse come un computer? E se, dopo averlo aperto e smontato per capire come funziona, il risultato fosse una marea di piccoli pezzi impossibili da rimettere insieme?
@ubikfoggialibreria
02 novembre 2019
Un ritratto di un matrimonio brutale, tenero e curato alla perfezione. Critico musicale lui, gerontologa lei, li vediamo nello stesso pub, con lo stesso drink – London Pride per lui, vino bianco per lei – srotolare 15 anni di intimità, amore e tradimenti, mentre aspettano di recarsi da Canyon, la terapista di coppia…e parlano. Di tutto, niente e tutto ciò che c’è in mezzo; la tentazione di lasciarsi andare è terribile. Una meravigliosa rappresentazione dei pro e contro del matrimonio, la differenza tra divergenze conciliabili e inconciliabili, il comfort e la stanchezza della stabilità. Non abbiamo accesso ai loro pensieri non detti, ma le bisticciate argute sulla loro relazione ce li rivelano tutti e l’autore fa girare i loro dialoghi alla velocità di una trottola, catturando perfettamente i vertiginosi cambi di equilibrio del potere mentre la coppia cerca di negoziare una “Brexit matrimoniale”.